Ogni sorriso è un momento insostituibile, perché sorridere è un’esperienza umana essenziale, addirittura imprescindibile per la pienezza del vivere. Sorridiamo quando siamo felici, quando comprendiamo con maturità il senso delle esperienze vissute; sorridiamo di fronte a una bella sorpresa, a uno spettacolo piacevole, sorridiamo se qualcuno o qualcosa ci fa provare un’emozione lieta.

Purtroppo un trauma, una lesione non curata, un’estrazione non perfetta o una parodontite (ossia l’infiammazione dei tessuti che circondano la radice dentale, patologia che nel linguaggio comune veniva un tempo chiamata “piorrea”) possono portare alla perdita di uno o più denti. Il danno estetico risulterà subito evidentissimo, ma il problema è anche funzionale, perché la masticazione ne risente.

Presso lo studio dentistico di Trento del dott. Walter Ballerin, i nostri professionisti sapranno suggerirvi la soluzione migliore. L’ideale in genere è un dente impianto, ossia un dispositivo che va a sostituire la radice del dente: viene fissato all’osso della mascella o della mandibola, ricoperto dalla gengiva, e su di esso si monta una protesi. L’insieme di queste tecniche chirurgiche odontoiatriche prende il nome di implantologia, che permette di sostituire uno o più denti (o anche tutta l’arcata, se necessario) in modo duraturo, come se ci fossero ancora i denti naturali.

Queste protesi fisse non hanno niente a che vedere con le dentiere, dette protesi mobili, che invece, comprimendo le gengive, possono dare fastidio.

| + - | RTL - LTR